atelier mobile a scuola

 

la sezione a scuola di atelier mobile propone agli studenti delle scuole secondarie superioriun ciclo di incontri per guidare lo sguardo a “saper vedere l’architettura”, sviluppando una nuova conoscenza della città contemporanea e dei suoi spazi pubblici.

l'iniziativa la città cambia, e noi? si propone di trasmettere agli studenti gli strumenti per una lettura critica dell’oggi, attraverso un percorso articolato in quattro fasi:

 

_sviluppo del senso critico nei confronti dell’ambiente costruito, conoscenza della città contemporanea e dei suoi spazi pubblici


_acquisizione di conoscenze di base, di un “vocabolario minimo” dell’architettura


_sperimentazione di una lettura complessa degli edifici e dello spazio urbano


_”fare” in prima persona: un disegno, un modello, un filmato, una lettura fotografica, come contributo alle lezioni o come conclusione degli incontri.

 

la sezione a scuoladi atelier mobile ha avuto inizio nel 2013 a cura degli architetti Veronica Scortecci, Francesca Battisti, Margherita Sala, Chiara Scortecci

 

 

 

 

atelier mobile  scuola nomade di architettura che cambia sede ogni estate: arriva, progetta, costruisce e parte verso un altro luogo, dove si svolgerà il progetto l'anno successivo.

 

atelier mobile a travelling architecture school which changes place every summer: it arrives, designs and builds, to move onto another site the following year.